Cerca
Close this search box.

SWEET – Missioni, imprese sociali ed economia circolare

Nell’ambito del progetto europeo 𝗦𝗪𝗘𝗘𝗧 – Social Worker Entrepreneur Empowerment Training – finanziato dal programma Erasmus+ , Social Hub Genova ha partecipato questo mese alla terza missione finalizzata allo scambio e all’apprendimento da esperienze di altri paesi per approfondire temi legati all’impresa sociale e all’economia circolare.

Il progetto 𝗦𝗪𝗘𝗘𝗧 ha lo scopo di informare e ispirare soggetti sociali su come sviluppare temi legati alla sostenibilità e supportarli nella creazione di imprese sostenibili per aumentare l’occupazione in mercati innovativi ed emergenti.

Meeting SWEET a Genova

A Ottobre 2022 Talent Garden di Genova ha ospitato il primo meeting di SWEET i partner del progetto avviano un percorso strutturato in missioni di studio e lavoro, nel corso delle quali approfondire temi legati allo sviluppo delle imprese sociali e dell’economica circolare.

Prima missione a Brescia

Ad Aprile 2023 i partner di SWEET si sono riuniti a Brescia, considerata la capitale europea dell’economia sociale, per studiare le best practices e apprendere competenze manageriali sulla gestione delle organizzazioni sociali.

Nel corso della missione di Brescia sono stati organizzati incontri con imprenditori sociali impegnati nell’ambito della rigenerazione urbana, nella gestione dei rifiuti tramite logiche di economia circolare, nell’inclusione di persone fragili e nella transizione energetica.

I partner hanno così incontrato Domenico Bizzarro, presidente della cooperativa sociale La Rete impegnata nella rigenerazione urbana e sociale dell’ex area industriale di via Milano a Brescia che si pone l’obiettivo di generare una ricaduta sociale positiva sulle persone più fragili e sulla comunità.

Mentre Michele Pasinetti, direttore di Rete Cauto di Brescia, un pool di cooperative sociali che gestiscono  i rifiuti applicando la logica dell’economia circolare, ha raccontato come secondo lui dovrebbe essere un’impresa sociale: visionaria, sostenibile, connessa, imprenditoriale.

Sempre rimanendo sul tema delle filiere circolari, Matteo Lovatti presidente di Vesti Solidale, cooperativa del Consorzio Farsi Prossimo, insieme al responsabile del settore ambientale Gabriele Sarzana, hanno approfondito diversi temi riguardo agli aspetti gestionali di un’impresa sociale che vuole essere competitiva sul mercato, per preservare un contesto di lavoro dove sia possibile l’inclusione delle persone fragili.

Infine, Fabio Gerosa, presidente di Fratello Sole, ha presentato la prima impresa sociale dedicata alla transizione energetica del Terzo Settore. L’impresa sociale si occupa di rendere gli edifici che ospitano attività con finalità sociali energeticamente più economici ed efficienti con l’obiettivo di garantire maggiore comfort alle persone che li utilizzano, li visitano e li abitano.

I contenuti dell’esperienza di Brescia sono diventati ottimi spunti per la definizione dei moduli formativi sviluppati nella piattaforma del progetto SWEET.

Per approfondire leggi l’articolo sul sito di EPALE – Piattaforma elettronica per l’Apprendimento permanente in Europa: SWEET partners’ in Brescia and Milan for visits and group work

Seconda Missione a Göteborg

A Giugno 2023 i partner di SWEET si sono riuniti a Göteborg, in occasione della settimana del convegno “Social Economy 2023 – Building a stronger and resilient Europe”.

Nel corso della missione di Göteborg si è lavorato sui contenuti dei corsi e-learning che verranno resi disponibili tramite piattaforma web e saranno finalizzati allo sviluppo delle competenze manageriali e gestionali degli operatori sociali. Tra i vari incontri si è approfondito il tema della valutazione d’impatto con la metodologia SROI (Social Return on Investment). Si sono organizzate visite a organizzazioni virtuose che offrono servizi di assistenza sociale a persone bisognose o che reinvestono i profitti per creare più posti di lavoro. Tre giorni infine sono stati dedicati alla partecipazione alla sessione plenaria e ai workshop della Social Economy 2023 per discutere un piano d’attuazione dell’economia sociale.

Nel corso della settimana di lavoro si è quindi discusso dei contenuti dei corsi e-learning che forniranno agli operatori del sociale contenuti formativi per implementare l’empowerment organizzativo e supportare il management con azioni efficaci al fine di rendere più solide le imprese sociali.

Un incontro è stato dedicato all’approfondimento del tema della valutazione d’impatto, con la metodologia SROI (Social Return on Investment) grazie alla quale vengono identificati i valori dell’impatto sociale e ambientale di un investimento confrontandoli con il costo finanziario dell’investimento. L’attività è stata condotta dal partner WayIn Iberia.

Nel corso della settimana i partner SWEET hanno visitato Gothenburg City Mission, un’organizzazione senza scopo di lucro, fondata nel 1952 che offre servizi di assistenza sociale e fornisce aiuto alle persone emarginate e bisognose che oggi conta 350 dipendenti e 450 volontari.

Il secondo appuntamento era organizzato con Vägen ut! una cooperativa che offre servizi e prodotti, in linea con le direttive ambientali, grazie al lavoro di persone non occupate da lungo periodo e che reinveste i profitti per creare più posti di lavoro.

Tre giorni sono stati poi dedicati alla sessione plenaria e ai workshop della Social Economy Conference 2023, per discutere di Social Economy Action Plan e incontrare gli stakeholders.

La conferenza è stata organizzata da Coompanion in collaborazione con REVES – entrambi partner del progetto SWEET – Social Economy Europe e CECOP. Con il sostegno della Regione Västra Götaland, School of Business, Economics and Law dell’University of Gothenburg and Fremia. 

Per approfondire leggi l’articolo sul sito di EPALE – Piattaforma elettronica per l’Apprendimento permanente in Europa: Social Worker Entrepreneur Empowerment Training. An Erasmus+ project on sustainability 

Terza missione a Bruxelles

A Ottobre 2023 i partner di SWEET si riuniscono a Bruxelles, con l’occasione il progetto è stato presentato nel corso della conferenza finale di MU.ST.SEE a cui hanno preso parte soggetti provenienti da Portogallo, Spagna, Belgio, Francia e Italia.

Durante la missione di Bruxelles i partner hanno avuto modo di incontrare diverse realtà locali dell’economia sociale che operano sui temi dell’imprenditorialità sociale al fine di offrire opportunità di lavoro a persone in condizioni di fragilità tramite progetti di riciclo e riutilizzo o nel settore della ristorazione e del commercio al dettaglio, ma anche che supportare la nascita di nuove imprese innovative, sensibilizzano sui temi sociali e si occupano di azioni di advocacy presso l’UE.

Gli obiettivi del viaggio promosso dal partner REVES, che ha sede nella capitale belga, sono stati incontrare i progetti di imprese sociali impegnate nella sostenibilità, continuare a sviluppare i contenuti della piattaforma e-learning e incontrare le Istituzioni Europee

Durante la visita, i partner di SWEET hanno visitato due realtà dell’economia sociale locale: Coopcity , che si occupa di informare, sensibilizzare e ispirare i futuri imprenditori sull’imprenditorialità sociale a Bruxelles, e Hub.Brussels , che sostiene le nuove imprese e nuovi settori innovativi.

I partner del progetto SWEET hanno avuto modo di conoscere RREUSE un network che offre opportunità di lavoro a persone svantaggiate con progetti di riciclo e riutilizzo, e allo stesso tempo svolge un lavoro di advocacy presso l’UE per portare le istanze provenienti da coloro che sono attivamente coinvolti nell’economia sociale a livello politico.

La visita a Bruxelles ha permesso ai partecipanti di conoscere meglio le leggi belghe in tema di cooperative sociali e di entrare in contatto con le società SAW-B che accompagna le aziende nello sviluppo di progetti imprenditoriali con finalità sociali, per offrire opportunità di lavoro a persone svantaggiate.

I partner di SWEET sono poi stati ospiti da Belmundo, ristorante di ACTIRIS, dove è stato illustrato il progetto di impresa e inserimento lavorativo nel settore della ristorazione e del commercio al dettaglio che già comprende punti vendita in diverse città.

Infine, il progetto SWEET è stato presentato all’interno della conferenza finale di MU.ST.SEE, progetto in cui sono coinvolte organizzazioni provenienti da Portogallo, Spagna, Belgio, Francia e Italia, a cui ha preso parte Patrick Klein Coordinator for Social Economy at DG GROW of European Commission. L’evento è stato un’occasione di confronto tra i due progetti che mirano entrambi a favorire lo sviluppo professionale degli operatori sociali attraverso corsi di formazione.

Per approfondire leggi l’articolo sul sito di EPALE – Piattaforma elettronica per l’Apprendimento permanente in Europa: A full immersion in the Belgian social economy for SWEET project’s partners 

LEGGI ANCHE...

Progetto RETURN: presentaci la tua impresa!

Social Hub Genova collabora con Return – Multi-risk science for resilient communities under a changing climate e organizza quattro lunch-webinar dedicati a startup, spin-off e PMI innovative che operano nel settore dei RISCHI AMBIENTALI.

Leggi di più »