CoopUpLab di Social Hub Genova – RI-PROGETTARE SERVIZI. Gli strumenti del design per il sociale

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 07/03/2019 - 14/03/2019
9:00 - 18:00

Luogo
Social Hub Genova

Categorie


RI-PROGETTARE SERVIZI. Gli strumenti del design per il sociale!

Giovedì 07 Marzo dalle 9 alle 13 e Giovedì 14 Marzo dalle 14 alle 18 presso il Lab Coworking di Social Hub Genova in Via Gramsci 1/8 Raffaella Fagnoni e Chiara Olivastri ci mostreranno come il design dei servizi può aiutare le imprese sociali a ri-disegnare il sociale. Nel corso del workshop di CoopUpLab i partecipanti lavoreranno su casi concreti per ri-progettare un servizio per il sociale.

20190307_riprogrammato_fagnoni-olivastri_coopuplab_eventbrite-fb

INTRODUZIONE

Si parla molto spesso di servizi per il cittadino e per le imprese, ma in concreto cosa sono e come cambiano le nostre abitudini? I servizi hanno trasformato il nostro modo di lavorare, di collaborare, di mangiare, di viaggiare. Il Bikesharing o il Carpooling e i servizi legati all’ospitalità o alla salute sono già presenti nelle vite di tutti e stanno influenzando i nostri comportamenti, offrendoci esperienze alternative legate alla sfera della sharing economy, andando a stabilire nuove relazioni di accesso e non più di possesso dei beni materiali e creando nuove logiche collaborative e di mercato.

I servizi sono il motore della nuova economia e si sviluppano in qualsiasi settore e ambiente.

Nella società contemporanea sommersa da un’overdose di prodotti dall’obsolescenza programmata, si assiste alla smaterializzazione degli oggetti e al potenziamento dei servizi.

La spina dorsale di questo processo è la comprensione dei bisogni degli utenti, messi al centro, per rilevare la forte componente relazionale dei servizi, davanti all’emergenza di nuovi contesti e sistemi alternativi di soddisfazione che si basano su processi sociali ed esperienze meno materiali.

I principi base su cui si fonda questo tipo di approccio sono: la condivisione dei beni, l’accesso in sostituzione della proprietà e la fiducia alla base del processo di partecipazione che va dalla progettazione all’utilizzo.

Tramite le app e la tecnologia in generale, i servizi si diffondono in maniera rapida e capillare, grazie ad un facile ed immediato accesso è possibile provarli e poi decidere se sperimentarli e attraverso le valutazioni e la condivisione sono poi gli utenti stessi a decretarne il successo.

WORKSHOP

Il workshop è strutturato in due incontri: in ciascuno di essi si alterneranno momenti di scambio e interazioni a livello teorico e momenti di collaborazione progettuale.

Durante il primo appuntamento verranno approfonditi i metodi e i principi base del progetto dei servizi, in parte correlati al design thinking, necessari per stabilire le basi della logica con cui i servizi vengono ideati e i concetti chiave che servono per svilupparli. Grazie all’utilizzo di una sorta di strumento/gioco basato sulla teoria del viaggio dell’eroe di Vogler, i partecipanti individueranno la sfida da affrontare, il problema da risolvere (problemsetting), i protagonisti che intervengono (personas, fornitori e stakeholders) e la mission da raggiungere.

Nel secondo incontro entreremo nel vivo della storia e del progetto.

Grazie alla spiegazione degli strumenti della journeymap e della systemmap di un servizio noto, si potranno successivamente chiarire e sviluppare tutte le varie fasi dell’esperienza, per poter visualizzare concretamente i passaggi necessari, le figure professionali che intervengono e tutto ciò che occorre per la realizzazione di un servizio.

I partecipanti al workshop possono avere già un’idea di un possibile servizio da riprogettare o pensarlo ex novo, le proposte saranno poi vagliate dal gruppo che sceglierà quale idea sviluppare.

Per approfondire, scarica il pdf  “RI-PROGETTARE SERVIZI. Gli strumenti del design per il sociale!

I RELATORI

Raffaella FagnoniProfessore Associato in Design, coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Design del Prodotto e dell’Evento presso il dAD, e coordinatore del curriculum in Design del Corso di Dottorato in Architettura e Design dell’Università di Genova. Dal 2014 è nel Consiglio Direttivo della Società Italiana di Design (SID). L’attività didattica e di ricerca ha come ambito di studio temi a carattere sociale e come campi di attività il territorio, il patrimonio culturale, i problemi legati alla salute, all’ambiente, al riciclo e al riuso, al riuso temporaneo e alla valorizzazione del patrimonio culturale, territoriale e locale attraverso il progetto di eventi. Su questi temi è coinvolta in progetti di ricerca nazionale e internazionale, e coordina progetti di ricerca conto terzi.

LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/raffaella-fagnoni/
UniGe: http://ow.ly/PECW30nwqSM

Chiara Olivastri. Architetto, dottore di ricerca in Design e assegnista presso il Dipartimento di Architettura e Design dell’Università di Genova, insegna design dei servizi come docente a contratto nel corso di Laurea triennale in Design del Prodotto. Gli ambiti di ricerca di cui si occupa riguardano il design per l’innovazione sociale, come strumento di lettura delle pratiche spontanee di autorganizzazione della società e il design dei servizi come interprete del fenomeno e approccio metodologico per la progettazione di nuovi scenari progettuali. Approfondisce e sviluppa progetti sul territorio inerenti la rivalorizzazione dei vuoti urbani attraverso pratiche di riuso temporaneo, ha vinto il premio nazionale per una ricerca sui temi della rigenerazione urbana promosso dalla Direzione Generale Arte Architettura Contemporanee e Periferie Urbane (Mibac), pubblicando la tesi di dottorato‘Con Temporaneo, il Design per il riuso di spazi abbandonati’ nel 2018.

Se desideri partecipare al Workshop ti consigliamo di acquistare subito il biglietto, sono solo 20 i posti disponibili:

Eventbrite - CoopUpLab di Social Hub Genova - RI-PROGETTARE SERVIZI. Gli strumenti del design per il sociale

* Attenzione! Ricordiamo che gli eventi di Social Hub Genova hanno un numero limitato di posti, registrarsi a un evento significa prenotare un posto che non sarà più disponibile per altre persone. Preghiamo pertanto chi si iscrive a un nostro evento ma poi è impossibilitato a partecipare di annullare l’iscrizione su Eventbrite o di segnalarcelo via e-mail o social network, lasciando il posto libero a chi è interessato a partecipare.

 

spaziatore

torna-al-calendario-eventi

spaziatore

banadaazul

Salva